La dieta da osservare nel recupero da un intervento di Chirurgia Maxillo-Facciale

Dieta liquida e semiliquida o morbida

Ecco un argomento molto specifico ma estremamente importante: l’alimentazione post-operatoria per chi si è sottoposto a un intervento di chirurgia maxillo-facciale.

Questo tipo di chirurgia, che riguarda non solo la correzione di disfunzioni o deformità del viso e della mandibola ma anche un intervento di avulsione di dente del giudizio, richiede una particolare attenzione all’alimentazione durante il periodo di recupero.

Alimenti Morbidi e Nutrienti

La Chiave per un Recupero Efficace

Durante il recupero da un intervento di chirurgia maxillo-facciale, è cruciale selezionare alimenti che siano allo stesso tempo facili da mangiare e ricchi di nutrienti.

Yogurt

Yogurt greco intero con frutta frullata è un ottimo alimento, eventualmente aggiungere anche un misurino di proteine

1. Frullati e Smoothies

• Frutta e Verdura: Un frullato è un ottimo modo per consumare frutta e verdura senza sforzare la zona operata. Potete combinare banane, bacche, spinaci o kale con un liquido a scelta (acqua, latte, latte di mandorla, etc.) per creare una bevanda nutriente.

• Proteine e Grassi Salutari: Aggiungere una fonte di proteine come il burro di arachidi, proteine in polvere o yogurt greco può aumentare il valore nutritivo del frullato. Anche un cucchiaio di semi di chia o di lino può apportare grassi omega-3 benefici.

2. Zuppe e Brodi

• Zuppe Cremose: Zuppe cremose a base di verdure, come zucca, patate, o carote, sono facili da mangiare e possono essere arricchite con panna o latte per aggiungere calorie e nutrienti.

• Brodi: I brodi di carne, pollo o verdura sono facili da digerire e forniscono minerali essenziali. Potete anche aggiungere pezzetti di carne tenera o verdure frullate per aumentare il contenuto proteico.

3. Cibi Proteici Morbidi

• Uova e Formaggi Morbidi: Uova strapazzate o sode, formaggi morbidi come ricotta o mozzarella sono ottime fonti di proteine e sono facili da consumare.

• Pesce: Il pesce, specialmente varietà tenere come il merluzzo o il salmone, è una buona fonte di proteine e acidi grassi omega-3, fondamentali per la guarigione.

4. Carboidrati Facili da Digerire

• Purè di Patate: Morbido e confortante, il purè di patate è un’ottima fonte di carboidrati e può essere arricchito con latte o burro per aumentare il contenuto calorico.

• Cereali Cotti: Farinacei come il porridge di avena, il riso cotto o la semola possono essere facilmente ingoiati e forniscono energia a lungo termine.

5. Yogurt e Dessert Morbidi

• Yogurt: Ricco di proteine e calcio, lo yogurt (specialmente quello greco) è un’ottima scelta per un’alimentazione morbida.

• Budini e Gelatine: Se desiderate qualcosa di dolce, budini e gelatine possono essere un’opzione confortante e facile da mangiare.

 

Suggerimenti per aumentare l’energia e le proteine in una dieta morbida

Puoi aumentare il tuo apporto calorico e migliorare i tuoi livelli di forza ed energia provando i seguenti suggerimenti:

– Utilizza latte intero e non scremato o parzialmente scremato.
– Per le diete senza latticini, utilizza prodotti di soia invece di altre alternative.
– Aumenta il contenuto proteico del latte intero aggiungendo un paio di cucchiai di latte in polvere o polvere vegana a un litro. Usa questo come latte normale per bere e cucinare.
– La porridge è una colazione molto nutriente. Preparala con latte intero o arricchito e aggiungi sciroppo o zucchero e panna.
– Schiaccia le patate e le verdure morbide con il latte. Aggiungi un po’ di formaggio grattugiato e uovo o schiaccia con hummus e olio d’oliva.
– Prepara zuppe istantanee con latte invece di acqua e guarnisci con formaggio grattugiato o panna.
– Aggiungi carne macinata, lenticchie, fagioli, noodles o pasta alle zuppe.
– Aggiungi formaggio e un po’ di panna a un’omelette.
– Mescola il tofu come alternativa alle uova strapazzate.
– Frulla il tofu setoso nelle salse e nelle zuppe.
– Intingi le verdure cotte e morbide in salse come guacamole, hummus o panna acida.
– Aggiungi un uovo extra alla crema pasticcera o ai budini di latte.
– Prepara caffè, cioccolata calda o Horlicks con latte intero o latte di soia. Arricchiscilo con un cucchiaio di panna o panna di soia.
– Prepara frullati con bevande energetiche, gelato, yogurt e frutta fresca. La banana frullata con una bevanda energetica al cioccolato funziona bene.

La spesa da pensare e fare

Uova da fare sprapazzate
Avogado maturo da schiacciare
Yogurth da usare come base per tutto
Proteine in polvere come Net VB Whey 104 per colmare l’apporto proteico
Farina d’avena da usare come base di carboidrati per integrare l’apporto di carboidrati a basso indice glicemico
Pudding proteici
Budini proteici
Crema pasticciera
Ricotta e formaggi molli
Tofu maturo da schiacciare o frullare cotto o crudo
Legumi da frullare o passare
Burro di arachidi
Spinaci e verdure cotte
da frullare
Hummus
Mele cotte al forno o in pentola
Carne tritata
Tonno in vetro
Banane da schiacciare
Frutta matura come pesche o albicocche

Integrare la dieta sempre con integratori consigliati dal farmacista cosi da colmare le carenze determinate dalla dieta

 

Fondamentale è l’apporto di acqua durante le 24 ore!
Consiglio di aprire una nuova bottiglia da 2 litri al mattino e terminarla per la sera cosi da avere un riferimento sicuro ed evitare eventuali contaminazioni.

 Mantenere un Adeguato Apporto Calorico

 

Il processo di guarigione richiede energia. Assicurarsi di mantenere un apporto calorico sufficiente è fondamentale. Se trovate difficile consumare cibo solido in quantità, considerate l’integrazione con bevande nutrizionali ad alto contenuto calorico.

 Evitare Cibi Duri o Croccanti

Alimenti come noci, biscotti croccanti, o cibi troppo duri possono aggravare il dolore o danneggiare la zona operata. È importante evitarli completamente durante la fase iniziale di recupero.

Idratazione

 

L’acqua gioca un ruolo cruciale nel processo di guarigione. Mantenere un buon livello di idratazione è essenziale. Evitate bevande troppo calde o fredde che potrebbero causare disagio nella zona operata

Consultare un Nutrizionista

 

Ogni persona è unica, e le esigenze nutrizionali possono variare. Consultare un nutrizionista può essere utile per sviluppare un piano alimentare personalizzato che supporti la vostra guarigione nel migliore dei modi5

Ricordate, il periodo di recupero è tanto importante quanto l’intervento stesso. Seguire un regime alimentare adeguato può fare una grande differenza nella velocità e nella qualità della vostra guarigione.

L’obiettivo è trovare cibi che siano a basso impatto sulla zona operata, ma che allo stesso tempo forniscano i nutrienti essenziali per una rapida e efficace guarigione. Sperimentate con diverse combinazioni per trovare ciò che funziona meglio per voi, e, come sempre, in caso di dubbi o domande, consultate sempre il vostro medico o nutrizionista per consigli specifici sulle vostre esigenze nutrizionali.